Le tre cose da fare per gestire la tua reputazione online

Quando un’azienda è presente su Internet, la gestione della reputazione online è un’area di interesse fondamentale.

In sommi capi, la gestione consiste nel risolvere eventuali problemi e migliorare costantemente la reputazione online esistente. In entrambi i casi è necessario agire. Per gestire le situazioni più spiacevoli, a volte basta una risposta cortese di fronte ad una critica o ad un’opinione negativa. Per migliorare, invece, occorre avere le idee chiare e seguire una strategia ben definita.

1. Tenere la reputazione online sotto controllo.

La prima cosa da fare è tenere sotto controllo la presenza online sistematicamente. Occorre cercare periodicamente la propria azienda su tutti i motori di ricerca, sui social network, sui siti di recensioni, sui blog, ecc… per scoprire dove appare, a cosa viene associata, come viene presentata e come viene percepita.

Generalmente i titolari delle aziende non sono a conoscenza di quanto e cosa sia stato pubblicato relativamente alla loro attività. Non è raro riscontrare la presenza di pagine web, account social o recensioni che, intenzionalmente o meno, hanno l’effetto di allontanare i clienti.

Per evitare questi problemi, che si possono tradurre anche in perdite economiche, occorre monitorare frequentemente ed intervenire tempestivamente.

2. Costruire fiducia.

Uno dei modi migliori per costruire fiducia è avere le idee chiare. Per promuovere efficacemente un’attività su Internet occorre fare delle scelte.

Bisogna avere chiari quali sono i prodotti o i servizi che rappresentano i punti di forza dell’azienda e concentrarsi su questi ultimi. Per potersi proporre e posizionare efficacemente, occorre identificare quale sia la clientela a cui ci si rivolge (target) e quali siano i canali Internet che quest’ultima frequenta.

Tenuto conto di questi fattori, dopo avere opportunamente studiato tempi, forme e modi del messaggio promozionale si potrà dare inizio alla promozione vera e propria.

Cercare di offrire troppi servizi, o rivolgersi ad un pubblico troppo ampio è potenzialmente pericoloso. Il rischio è quello di creare l’opposto delle fiducia, ovvero non essere ritenuti credibili per fornire servizi o prodotti specializzati.

Se si desiderano risultati duraturi nel tempo è meglio creare e consolidare una posizione più “settoriale” online, procedendo con una crescita (forse più) lenta ma che vada in una direzione precisa.

3. Soddisfa gli utenti: poi diventeranno clienti.

La tua presenza sul web, prima di tutto, dovrebbe essere di facile utilizzo su tutti i dispositivi e con contenuti di alta qualità.

Gli utenti, che cercano prodotti o servizi forniti dalla tua azienda, dovranno essere messi in condizione di trovare facilmente tutte le informazioni necessarie per considerare l’acquisto di un prodotto o di un servizio.

Se non sei sicuro che il tuo sito web abbia la giusta usabilità o sia dotato di contenuti qualitativamente adeguati, puoi anche considerare di effettuare una revisione o una riprogettazione del sito.

In conclusione

I risultati di una gestione della reputazione online ben fatta appariranno solo dopo che la tua azienda sarà all’altezza delle aspettative degli utenti e riceverà feedback positivo, che ispirerà fiducia verso il tuo marchio. 

Tieni sempre sotto controllo la tua reputazione, decidi la tua strategia e lavora per portarla avanti.

Se vorrai noi di incFlow siamo qui per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *